twitter

giovedì 10 maggio 2012

brasiliano 2012

non c'è solo il carnevale, la samba, il corcovado c'è anche il campionato nazionale brasiliano giunto alla sua settima edizione; di seguito trovate i risultati e le foto della regata. festa è stata, come non poteva essere altrimenti. 

17 commenti:

  1. Se mi leggi ti faccio le mie più sentite congratulazioni Alexander Marien, spero di aver contribuito in una minima parte a tuo successo con le innumerevoli giornate passate insieme al nostro laghetto
    ciao Gianni Penta ITA 240

    RispondiElimina
  2. quanti ragazzini, che bella cosa da noi invece...

    RispondiElimina
  3. toni... potresti essere frainteso

    RispondiElimina
  4. Complimenti anche da parte mia. Spero di rivederti presto al Garda.
    Ciao. Luciano 83

    RispondiElimina
  5. non sono pedofilo!!!! hahahaaha volevo solo dire che da noi siamo tutti vecchi, e non si investe nella gioventù!!! anzi la si fà allontanare!!!

    RispondiElimina
  6. ma secondo te i ragazzini si mettono a giocare con le barchette oppure con la psp??? purtroppo non è facile far avvicinare nuovi appassionati a questo gioco.

    RispondiElimina
  7. invece ti dico che in lega qui a castellammare, quando abbiamo ceduto i radiocomandi ai ragazzini... devi vedere come si sono divertiti... ed erano anche preparati essendo velisti optimist, basta farli avvicinare e non spaventarli... creare una classe particolare per loro oppure agevolarli nel comprare la barchetta, che a mio avviso costano un pò tanto...

    RispondiElimina
  8. sono assolutamente daccordo con toni....da accanito giocatore di playstation posso parlare con cognizione di causa, i ragazzini che ti vedono al laghetto di quartiere o al mare con le nostre barchette a giocare, nel 100% dei casi chiede di poter provare, perchè la psp sarà pure divertente, ma vedere un bel "giocattolo" è molto stimolante per loro (e lo dico sempre con cognizione, avendo un bimbo e svariati nipoti e frequentando molto i parchi)....purtroppo vengono sempre delusi nelle loro richieste, inquanto gli viene risposto che i nostri non sono giocattoli...secondo me bisogna lasciarli provare e al limite farli iniziare con barche a basso costo...ma dove sono però le barche a basso costo?...io intanto al mio che compie oggi 4 anni ho regalato una fortune 612....l'unica è far provare le nostre barche a qualsiasi ragazzino che ce lo chiede, tanto che può succedere?

    RispondiElimina
  9. Vendigli la tua Toni tanto non la usi ahaahah
    I Ragazzi li vedi 1 anno poi l'anno dopo scoprono la patata l'anno dopo il motorino l'anno dopo gli esami di maturità e poi ricordiamocelo il pallone .... lo stadio ec ecc

    Gianni gli facevi da boa !?

    Complimenti a Marien .

    RispondiElimina
  10. per iniziare potrebbe andare bene anche un Micro Magic, anche se la costruzione non è delle più semplici; pero' poi in effetti la "pussy" è la "pussy"

    RispondiElimina
  11. Sono Alessio, ITA205 ho 22 anni. premetto che sono uno di quei che all'epoca ero un pò accanito di play, calcio e altro gioco virtuale e sport di tale rilevanza. ma sono anche istruttore di vela dei bimbi......è da tempo che provo e ci proverò e farò un piccolo esperimento di introdurre il modellismo nel mio metodo di insegnamento anche se la FIV non vuole, ma è solo per vedere perché sono stra sicurissimo che quando insegni la vela non solo "il saper far" o "il saper comportar" ma l'etica dello sport che trasmette.......al bimbo rimane rapito a tale sport al dilà dalla pussy è pussy, maturità e altre distrazioni che possono cambiare la via a un ragazzo.....ma quando ti prende non molli più. Ovviamente è uno stipendio prendere uno IOM, per mia mentalità è assurdo spendere 1500 euro su un modellino piuttosto mi prendo un bel Laser Standard e mi faccio un super campionato da flotta oltre 30 barche.....sicuramente spesi meglio 1500 su un Laser usato (difficile trovare) che su un modello nuovo di pacca e andare a fare regate dove trovare persone che cambiano aria. Per non andare oltre a quello che è successo a Orbetello, vi dico che da ragazzo è deludente e offensivo ma anche vergognoso......non è solo il prezzo ma tutto l'insieme che non funziona nello IOM.

    RispondiElimina
  12. Io parlo di ragazzi che già hanno esperienza nella vela, come ho gia scritto timonieri di optimist, e non semplici ragazzini capricciosi che seguono la moda del momento,come ho già ribadito il problema è nel costo... che per quanto riguarda gli optimist di solito vengono messi a disposizione dal circolo velico appartenente, basta solo comprare il necessario, indumenti ecc ecc, per le barchette il discorso cambia, i circoli non ne hanno... Tutte le volte che è capitato di cedere i nostri radiocomandi... abbiamo notato nei loro occhi una luce particolare... si è aperto in loro un nuovo mondo di fare vela... subito si lanciano in Match race, li vedi in pochi attimi rispolverare le regole di regata, fanno a sportellate, chiamano penalità.... anche questa è vela!!! Poi quando ti consegnano i radiocomadi e chiedono il prezzo... ti vedi costretto a dirgli i costi proibitivi delle barchette... e capisci subito che sarà difficile farli avvicinare... un ragazzino non può permettersi di comprare una iom.... tranne se non è un figlio di un ricco imprenditore...

    RispondiElimina
  13. ciao Alessio, grazie innanzi tutto per il tuo commento; a proposito di ciò che dici sul prezzo sono pienamente d'accordo con te su fatto che i prezzi di queste barche sono leggermente alti. capisco tutto (progettazione, prove, modifiche) però come te rimango perplesso. questo chiaramente induce molti a non "avvicinarsi" per fortuna da qualche tempo gente come Maurizio Morbidelli ha cercato di rivoluzionare un po il mercato proponendo una barca di ottimo livello (viene testata da oltre due mesi) con un costo molto al di sotto di quelli che il mercato propone (meno della metà - circa 500 euro)la barca è completamente in vtr con appendici in carbonio e segue il trend attuale della poppa squadrata. se avete bisogno di informazioni potete cliccare su
    http://www.blogger.com/blogger.g?blogID=2789231447239423725#editor/target=post;postID=5079548905331941462

    RispondiElimina
  14. Caro Alessio hai azzeccato proprio il ragionamento....basta guardare l'etàmedia dei timonieri e il costo medio di una barchina...poi, ci si mettono anche coloro che devono scaricare le loro frustazioni sul radiocomando.....
    Pino Ita206

    RispondiElimina
  15. Non riesco ad aprire: http://www.blogger.com/blogger.g?blogID=2789231447239423725#editor/target=post;postID=5079548905331941462

    RispondiElimina
  16. se vai su google e digiti mx7 la settima voce é quella che ti apre la pagina.

    RispondiElimina
  17. Pino, purtroppo l'età media è alta. hai ragione, per il costo ci possono essere varie alternative come accennato prima.
    per le frustrazioni purtroppo non sò risponderti, per me la vela radiocomandata è e rimane un gioco. la testimonianza è questo blog... o no?

    RispondiElimina