twitter

giovedì 5 aprile 2012

come i funghi

chi sà ( http://www.aa-parts.com/it/ ) qualcosa parli !

7 commenti:

  1. ho avuto un breve scambio di mail con Alberto Spada della AA-Parts che mi ha raccontato un po' la storia di questa sua avventura; il whinc in questione (ma non solo) sono stati oggetto di curiosità ed interesse da parte di skipper stranieri di livello Mondiale. Il titolo del post non tragga in inganno, questo e' un Porcino Nero e non un Ovolo Malefico.

    RispondiElimina
  2. cazzo come ho scritto winch!!!

    RispondiElimina
  3. mamma mia spettacolare!!! l'unica cosa che mi preoccupa è l'elettronica esterna spero sia protetta da pellicola trasparente!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie a Massimo per i complimenti e le belle parole di incoraggiamento: la sfida è partita.

    AA-Parts, come scriviamo nel sito, è una sfida: personale, professionale e di business.
    Abbiamo deciso di costruire un verricello “Italiano” che possa competere con quello che il mercato ha proposto finora, proponendo un prodotto di altissima qualità e senza compromessi.
    Credo nel made in Italy se ben fatto e se raggiunge il cuore del consumatore: quello che il consumatore vuole, quelle che sono le sue esigenze (anche nascoste) deve essere soddisfatto. E se il prodotto è Italiano, meglio.

    Penso che AA-Parts abbia fatto un passo avanti nel produrre con caratteristiche e capacità industriali un prodotto che, finora, è stato dominio dell’hobby.
    No sto ad elencare le caratteristiche dei verricelli, si possono leggere nel sito web, penso che siano ciò che l’appassionato di vela radiocomandata aspettava.

    Alberto Spada
    AA-Parts

    RispondiElimina
  5. Rispondo a ToNi e a tutti i lettori del blog in merito all'isolamento dell'elettronica di bordo.
    Le foto che si vedono sul web sono state fatte, per mettere in evidenza l'elettronica, senza la protezione di resina epossidica isolante che ingloba tutte le parti in un film semitrasparente ed anti-acqua. La stessa resina viene usata in applicazioni "mission critical" in ambito militare e civile quando è necessario avere un alto grado di isolamento dall'umidità (ad esempio sulle parti elettroniche di macchine movimento terra, carrelli elevatori, veicoli blindati, ecc).

    Saluti a tutti,
    Alberto Spada

    RispondiElimina
  6. Toni, non preoccuparti, nulla è lasciato al caso. il prodotto è di quello per buongustai esigenti. diciamo da tre stelle Michelin

    RispondiElimina
  7. Finalmente un sito di materiale per le nostre barchine, bello e chiaro. Complimenti
    Pino Ita206

    RispondiElimina